Blog - Pagina 5 di 6 - Ingrosso Fiori Gambin
13 Dicembre 2016

Il corniolo – bello ma soprattutto buono

Il Corniolo (Cornus mas L.) arbusto o piccolo albero a foglie caduche, che in età adulta raggiunge i 5 – 7 metri, appartiene alla Famiglia delle Cornaceae, in particolare al genere Cornus. Originaria dell’Europa meridionale fino al mar Nero, cresce molto bene in Italia, dove, però, non se ne vedono esemplari nelle isole. Con una corteccia marrone piuttosto liscia e foglie ovali dal margine ondulato, di un bel colore verde scuro, ha una crescita tondeggiante, con i rami più bassi che crescono a una decina di centimetri dal terreno. I fiori, a sepali separati, sono gialli e molto piccoli, simili a dei piumini. La fioritura avviene tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. A fine primavera iniziano a crescere i frutti (drupe), bacche che maturano verso luglio, di un bel colore rosso vivo, che, oltre a essere molto belle, sono anche commestibili. Il nome Corniolo deriva dal latino – […]
8 Dicembre 2016

L’Elleboro – la Rosa del Natale

    L’ Elleboro o Helleborus, più conosciuta come Rosa di Natale, è una piante perenne, appartenente alla famiglia delle ranunculaceae, originarie dell’Europa centrale e crescono spontaneamente nel sottobosco e nei prati di montagna. Il nome Helleborus deriva dal greco ed è composco da due parole, -far morire- e – nutrimento-, nome assegnatogli per l’alta tossicità di ogni sua parte. Una nuova dimora Le Rose di Natale possono crescere fino a 30 cm di altezza, le foglie sono persistenti di colore verde, più o meno scuro. I fiori possono essere bianchi son striature rosa o color porpora, fioriscono in inverno o all’inizio della primavera. Le Rose di Natale vanno generalmente piantate tra settembre a maggio, quando non c’è più rischio di gelate improvvise.Le Rose di Natale preferiscono zone semi-ombreggiate, con un terreo ben drenato e ricco di humus. Non temono affatto le siccità estive, ma più le abbondanti piogge invernali […]
5 Dicembre 2016

Stella di Natale, una tradizione nel mondo

L’Euphorbia Pulcherrima , più comunemente chiamata Stella di Natale o Poinsetta, è una pianta sempre verde o a foglia caduca. L’Euphorbia Pulcherrima è una pianta tipica del Messico, dove cresce spontaneamente, raggiungendo anche 2-3 metri di altezza. A differenza di quello che molti di noi pensano, i fiori della Stella di Natale, non sono quelle bellissime foglie rosse (brattee), ma quei piccoli fiorellini, simili a dei bottoncini tondeggianti, riuniti in infiorescenze (gruppetti di 4 – 8 fiori) generalmente verdi o gialli. Negli ultimi anni i coltivatori hanno creato ibridi che regalano brattee rosa, gialle, bianche o arancioni. La fioritura e la conseguente produzioni di bratee avviene generalmente in inverno. Prendersene cura   Le  piante che generalmente compriamo nel periodo natalizio sono talee coltivate in serra e vanno tenute in appartamento, dove possono godere di temperature più miti, sopportano anche temperature più basse, l’importante è che siano sempre riparate dal gelo e […]
2 Dicembre 2016

Prepariamoci al Natale

Il natale è ormai alle porte e dobbiamo iniziare a pensare alle decorazioni che potremmo utilizzare per rendere la nostra casa sempre più natalizia. E perchè non usare fiori, bacche e arbusti? Tutti noi conosciamo la classica e bellissima Stella di Natale (nome scientifico Euphorbia Pulcherrima), con i suoi fiori rossi, originaria del Messico, ama molto i luoghi caldi e quindi ideale da tenere in casa durante questo periodo.     Ora vi suggeriremo altri bellissimi fiori natalizi, un po’ meno conosciuti.   L’ Elleboro, comunemente conosciuta come Rosa di Natale, ha una storia che la rende perfetta come dono natalizio. La leggenda narra che  i fiori siano nati dalle lacrime di una ragazza che, recandosi alla grotta di Betlemme, si era accorta di non avere nulla da donare alla Vergine. Sulla neve sbocciarono così i fiori, che furono portati in dono a Maria.   Il Corniolo, un piccolo arbusto che nasce […]
23 Novembre 2016

Il natale è alle porte con l’Agrifoglio

L’agrifoglio è diventato, insieme alla stella di natale, simbolo di queste imminenti festività. Ancor prima dell’arrivo del natale cristiano veniva considerata una pianta magica, simbolo di fertilità e buon auspicio per l’anno nuovo, utilizzato come porta fortuna. Pianta largamente usata per le decorazioni natalizie, l’agrifoglio non passa di moda per ghirlande, corone, centri tavola e composizioni floreali varie fin dai tempi dei Celti. Nei riti pagani, infatti, veniva usato durante le feste del solstizio d’inverno, 21 dicembre, periodo che segna il riallungarsi delle ore di luce, che simboleggia la rinascita e la ripresa dopo l’oscurità invernale. Essendo una pianta molto comune anche le famiglie più povere potevano permettersi delle belle decorazione per le loro case. Quando il cristianesimo si espanse e i riti pagani vennero sostituiti con quelli cristiani, molti dei simboli del paganesimo vennero mantenuti, tra cui il agrifoglio, semplicemente assumendo una connotazione simbolica diversa. Le foglie vennero associate […]
18 Novembre 2016

Una creazione d’amore

L’orchidea è considerata da sempre il fiore dell’amore e della passione, simbolo di ricchezza e nobiltà. Sin dall’antichità veniva usata per pozioni d’amore ed afrodisiache, nell’era vittoriana in Inghilterra fu associato alla nobiltà e alla ricchezza essendo un fiore proveniente da terre lontane e di non facile coltura. Oggi scopriremo come realizzare una creazione che lascerà i vostri ospiti senza parole. Occorrente: – 3 vasi di forme diverse – pasta modellabile – colore liquido – piatto decorativo – cupola di vetro – orchidee Procedimento: Iniziamo con sporcare con qualche goccia di colore la nostra pasta modellabile, questo procedimento ci permetterà di creare delle venature colorate che ricorderanno quelle del marmo. Possiamo usare la quantità ed il colore che desideriamo e anche colori glitterati per donare qualche scintillio in più, l’importante è non esagerare per evitare di rendere la pasta troppo umida, il che non le permetterebbe di asciugare nel modo […]
16 Novembre 2016

Orchidea il fiore dell’amore

Origini e cura Le orchidee sono piante erbacee perenni e si trovano in natura un po’ ovunque nel mondo, sia nelle regioni più calde che in quelle più fredde, anche se l’85% provengono da zone tropicali e subtropicali. Le orchidee provenienti da zone temperate sono generalmente di tipo “epifite”, crescono cioè aggrappate ad alberi ed arbusti, con le radici esposte all’aria, senza però prenderne il nutrimento. Quelle presenti in aree più calde, invece, sono dette “terricole” perchè affondano le proprie radici nel terreno. Il fiore di orchidea può essere facilmente distinto da altri fiori essendo costituito da tre sepali, nella parte superiore e tre petali, nella parte inferiore. Il petalo centrale, con una forma più grande e differente dagli altri, si chiama labbro. Il labbro serve come una sorta di piattaforma d’atterraggio per gli insetti che riescono così a raggiungere facilmente il cuore del fiore, che contiene il polline. Nonostante […]
21 Ottobre 2016

Lisianthus il fiore delle praterie

L’origine del Lisianthus Il lisianthus o Eustoma proviene dal Nord America, dove fu scoperta per la prima volta nel XIX secolo, inTexas, Nebraska, Nevada e Colorado. Cresce nei letti dei fiumi e nelle regioni delle grandi praterie. Nel 1805 fu piantata nel Giardino Glasgow in Scozia ma solo nei primi anni del 1990 si iniziò a vederle sui banconi dei fioristi. Nel 1930 i produttori giapponesi hanno esplorato e studiato questo fiore, ponendo le basi per creare l’innumerevole varietà presente oggi di oggi. Etimologicamente, il significato del nome Eustoma deriva dal greco ed è costituito da due parti: – eu – che può significare sia bello che buono, e – stoma – che vuol dire bocca, apertura. Unendo i due termini uno dei primi significati può essere l’apertura sentimentale verso il destinatario dei fiori. Un’altro significato, piè legato all’aspetto dei fiori, è legato alla grazia e l’eleganza. Una vastissima scelta […]
18 Luglio 2016

Curcuma, tra fiori e spezie

La curcuma, appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, come lo zenzero, è originaria dell’Oriente e dell’Australia. E’ una pianta caratterizzata da lunghe foglie di forma ovale che accolgono dei particolari fiori raccolti in spighe dai colori rosa e fucsia. E’ conosciuta anche come zafferano delle Indie, nome assegnatoli grazie alla sua radice che, essiccata e trasformata in polvere, assume un colore giallo molto intenso. La curcuma è una spezia dalle molte proprietà benefiche tra cui proprietà antiossidanti, cicatrizzanti ed anti-influenzali. La curcuma viene quindi usata come pianta ornamentale e come spezia grazie appunto alla sua radice che oltre a contenere Vitamina C e ad essere un valido alleato per il corretto funzionamento intestinale, è perfetta come ingrediente e colorante per le preparazioni della cucina vegan. COME, QUANDO E DOVE COLTIVARE LA CURCUMA La curcuma può essere piantata mediante i rizomi o, come per lo zafferano, attraverso la piantumazione di una porzione di radice, […]
8 Luglio 2016

Gladiolus – Gladiolo

Il gladiolo è una pianta bulbosa perenne, fa parte della famiglia delle Iridaceae ed è originaria dell’Africa e del continente Euroasiatico, comprende circa 300 specie di cui 100 sono presenti nel nostro continente. Conosciamo le sue caratteristiche  Il suo nome “gladiolus” deriva dal latino e significa “piccola spada”, nome attribuitogli per la forma spadiforme delle sue foglie. Comunemente viene chiamato Gladiolo, Monachetta o Spadacciola. I Gladioli sono piante che possono raggiungere altezze comprese tra 60 cm a 1,2 m. Le foglie, di un colore verde scuro, sono sottili e appuntite all’estremità e ricordano appunto una corta spada romana. Il fusto robusto fiorifero porta un’infiorescenza apicale a spiga, unilaterale. I fiori a forma di trombetta allargata sono composti da 6 tepali: 1 centrale più alto, 3 più bassi ripiegati all’indietro e 2 laterali, situati dietro agli altri. I colori sono dei più svariati dai pastello ai più vivaci e spesso presentano […]
16 Giugno 2016

I fiori diventano arte alla National Gallery

Una mostra che esplora l’evoluzione della pittura olandese di fiori nel corso di due secoli. In concomitanza con la mostra di fiori al Chelsea e Hampton Court, la mostra,aperta fino al 29 agosto, prima nel suo genere dopo 20 anni, esplora con 22 opere la pittura  olandese di fiori dai primi anni del XVII secolo al suo picco nel tardo XVIII secolo. Questa splendida mostra richiama l’attenzione sulla vasta collezione della National Gallery di dipinti floreali olandesi del XVII e XVIII secolo. E’ la prima mostra a Londra dedicata a questa tematica. Grazie ai recenti prestiti di cui ha goduto la National Gallery saremo i primi a mostrare come questo genere pittorico si sia evoluto e abbia contagiato la produzione artistica anche dei Paesi limitrofi ai Paesi Bassi. Tra gli artisti in mostra grandi nomi del calibro di Jan Brueghel il Vecchio, Ambrosius Bosschaert, Jan Davidsz de Heem, Jan van Huysum […]
12 Maggio 2016
myplant & garden

MyPlants & Garden Milano 2016

Anche quest’anno, <b>Gambin Fiori</b> è stata presente alla manifestazione <b>Myplants & Garden</b>, arrivata alla sua seconda edizione, presso <b>Fiera Milano</b>, appuntamento imperdibile per gli appassionati e i professionisti del florivivaismo, del garden e del paesaggio, che quest’anno ha visto un notevole incremento dei visitatori. <b>Myplants & Garden</b> è una manifestazione indipendente sostenuta da aziende e professionisti del settore che cerca di creare, non solo collaborazioni lavorative, ma anche una rete di contatti per dare risposte concrete ad aziende e operatori del settore, offrendo nuovi stimoli, idee, prodotti e soluzioni. Una manifestazione pensata e creata per le persone e con le persone.