Giglio, Orchidea e Stella di Betlemme: I bulbi dell'estate. - Ingrosso Fiori Gambin

Giglio, Orchidea e Stella di Betlemme: I bulbi dell’estate.

giglio orchidea stella di betlemme

Siamo spesso abituati ai bulbi da fiore con fioritura in primavera, ma non per questo non possiamo goderne anche in Luglio, con dei bulbi venduti in vaso che potranno rendere i vostri balconi colorati, luminosi ed eleganti. Oggi, per voi care amiche e cari amici, ne abbiamo selezionati tre: la Calla, il Giglio e la Stella di Betlemme.

 

 

La Zantedeschia, più comunemente conosciuta col nome di Calla, fa parte della famiglia delle Araceae, ha origine nelle zone umide dell’Africa centro-meridionale e se ne conoscevano poche specie caratterizzate da grandi calici bianchi. Oggi è molto comune anche nelle nostre regioni e ne esistono varietà più compatte, ideali anche per la coltivazione in vaso, con colori che vanno dal bianco, all’arancio, dal viola scuro al giallo.

Il Giglio o Lilium, fanno parte della famiglia delle Liliaceae e sono originarie dell’Europa, dell’Asia e del Nord America. L’impianto è caratterizzato dai molti germogli sul gambo e da una foglia che si estende sulla lunghezza del gambo. I bulbi in commercio oggi sono tutti, generalmente ibridi, creati per fornire moltissime varietà di forme e colori. Più grande sarà il bulbo utilizzato, più i germogli saranno presenti sul gambo. La gamma dei colori varia dal giallo, all’arancio e dal rosso, al rosa e al bianco. Il profumo che emanano è molto intenso e gradevole.

Ornithogalum, conosciuta come Stella di Betlemme, cresce da bellissimi cespugli di foglie da cui emerge un fusto senza foglie con il fiore alla fine. Il nome Ornithogalum deriva da un nome greco che significa ‘latte di uccelli’ (‘ornithos’ = uccello, ‘gala’ = latte). Ci sono tre specie più comuni. Ornithogalum Saundersiae che presenta lunghi steli superiori a un metro con un fiore bianco composito.  Ornithogalum Dubium è molto più corta, spesso di soli 10 a 30 centimetri ed è disponibile in arancione e giallo. Ornithogalum Thyrsoides ha fiori  bianchi a forma di pennacchi.

 

 

Prendersi cura dei bulbi estivi

I bulbi a fioritura estiva sono molto facili da curare e daranno settimane di gioia.

Tutte e tre le piante possono essere poste sia in ombra che in pieno solo, la temperatura non dovrebbe mai scendere sotto i 5°-8°, per evitare che il bulbo si congeli.

Apprezzano il terreno sempre umido, ma riescono a resistere tranquillamente a dei brevi periodi di siccità, quindi non creano grossi disagi di cura durante le vacanze estive, resistono circa una settimana.

Per far crescere al meglio i fiori sarebbe buono concimare il terreno con del nutrimento apposito, questo permetterà ai fiori di durare di più ed essere più floridi.

 

 

 

Curarli durante l’inverno

Dopo la fioritura, prima che inizi il periodo freddo, tra ottobre e novembre, è possibile trasportare i vasi in casa. Il fogliame si seccherà da solo e il bulbo si manterrà nel terreno, è necessario tenere il terreno asciutto e al caldo ( non sotto i 5°-8°). A partire da aprile è possibile piantare nuovamente i bulbi per goderne nuovamente in estate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Un Fiore al Giorno

Scopri tutte le curiosità sul mondo dei fiori. Le varietà, le composizioni, le proprietà, i significati e la storia di fiori e pianti ornamentali. Seguici su Facebopok per restare sempre aggiornato sulle nostre iniziative e i nostri eventi. Grazie.