Curcuma, tra fiori e spezie - Ingrosso Fiori Gambin

Curcuma, tra fiori e spezie

La curcuma, appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, come lo zenzero, è originaria dell’Oriente e dell’Australia.
E’ una pianta caratterizzata da lunghe foglie di forma ovale che accolgono dei particolari fiori raccolti in spighe dai colori rosa e fucsia.
E’ conosciuta anche come zafferano delle Indie, nome assegnatoli grazie alla sua radice che, essiccata e trasformata in polvere, assume un colore giallo molto intenso.
La curcuma è una spezia dalle molte proprietà benefiche tra cui proprietà antiossidanti, cicatrizzanti ed anti-influenzali.
La curcuma viene quindi usata come pianta ornamentale e come spezia grazie appunto alla sua radice che oltre a contenere Vitamina C e ad essere un valido alleato per il corretto funzionamento intestinale, è perfetta come ingrediente e colorante per le preparazioni della cucina vegan.

curcuma

COME, QUANDO E DOVE COLTIVARE LA CURCUMA
La curcuma può essere piantata mediante i rizomi o, come per lo zafferano, attraverso la piantumazione di una porzione di radice, si preleva un piccolo pezzo di radice, lo si posiziona nel terreno e da questo cresceranno delle nuove e bellissime piante.
La curcuma necessita di molte cure ed attenzioni, essendo originaria di zone tropicali,  soffre molto il freddo e non gradisce le temperature al di sotto dei 12°C , prediligendo un clima caldo-umido tra i 20 e i 35 gradi, con innaffiature frequenti.
Nelle zone mediterranee e in Italia la curcuma, necessitando di temperature medio-alte è ideale come pianta d’appartamento. L’ideale sarebbe coltivarla in un vaso i modo da posizionarla all’esterno solo nella stagione calda.
Il periodo migliore per piantare la curcuma è la primavera, in modo che la pianta abbia davanti tutta la stagione calda per poter crescere bene. Con l’arrivo dell’inverno i fiori e le foglie tendono a seccare e sparire ma fa parte del suo ciclo naturale.
Per godere al massimo sia della bellezza che dei benefici di questa pianta, nel periodo invernale è possibile raccogliere la radice tuberosa e, dopo averla fatta essiccare, grattugiarla per ricavarne la polvere da usare nei nostri piatti.

radice-curcuma

×

Ciao!

Clicca per chattare subito oppure mandaci una mail all'indirizzo: info@gambinsrl.it

× Contattaci